Come creare componenti dinamici in Sketchup

Sai come costruire i componenti dinamici in Sketchup? In questo tutorial imparerai a realizzare un plinto parametrico. Nella progettazione strutturale, per le fondazioni in particolare, i componenti dinamici possono decisamente incrementare la produttività.

Componenti dinamici in Sketchup: un plinto parametrico

Questa settimana, per la sezione Fast&Sketchup del blog, ti mostro come realizzare un plinto parametrico. Se hai iniziato da poco a lavorare col software, troverai utile il tutorial dedicato alla modellazione di un plinto con bicchiere, prima di andare avanti ti conviene dargli un’occhiata. Avrai così maggiore dimestichezza con gli strumenti di base.

Ho già scritto un post sugli attributi dei componenti dinamici in Sketchup; se non lo hai letto, mi ripeterò ma devi leggerlo per capire meglio quello che leggerai di seguito.

Da leggere: La progettazione strutturale con Sketchup

Cosa sono i componenti dinamici in Sketchup?

Dando per scontato che sai cosa sono i componenti e come questi si differenzino dai gruppi, i componenti dinamici hanno funzionalità parametriche. Sono definiti con la capacità di modificare, per esempio, la geometria ovvero, alcune dimensioni in funzione di altre.

Nell’ambito della progettazione strutturale, se ne possono creare tantissimi. Per esempio, per le opere di fondazione che esaminiamo in questo tutorial. Se ci pensi bene, gli oggetti che si usano per le fondazioni possono essere riutilizzati spesso quando si ha a che fare con plinti, cordoli, muri a retta, travi rovesce, pali e bicchieri.

Figura 1 - Esempio di fondazioni di un capannone con plinti a bicchiere su pali.
Figura 1 – Esempio di fondazioni di un capannone con plinti a bicchiere su pali.

Se per esempio progetti capannoni prefabbricati e ti costruisci una libreria di componenti ad hoc, le fondazioni le modelli veramente in poco tempo. Non solo; se lavori per un produttore, magari proprio all’interno dello stabilimento di produzione, potresti parametrizzare tutto: le travi, i tegoloni, i pilastri, i pannelli e quegli elementi che utilizzi sempre.

Capisci che il potenziale è enorme: l’unico limite è dato dalla tua volontà di approfondire e dalla tua creatività.

Tutorial: componenti dinamici per elementi di fondazione

Come primo approccio alla creazione di un componente dinamico ho scelto un elemento decisamente semplice. Cosa voglio fare? Lo scopo è quello di creare un plinto a base quadrata completo del getto di calcestruzzo magro, il classico magrone per intenderci.

I parametri modificabili dall’utente saranno:

  • la base;
  • l’altezza;
  • la sporgenza del magrone;
  • l’altezza del magrone.

Apri Sketchup Pro con un template in centimetri. Se usi la versione Make di Sketchup, (l’ultima è la 2017) non puoi definire componenti dinamici ma puoi inserirli nel progetto.

Step 1 – Crea la base

Inizia modellando un solido di 300 x 300 x 50. Prendi lo strumento rettangolo poi usa lo strumento spingi tira. Poi seleziona tutto il solido e crea il componente (tasto destro del mouse) chiamandolo Base. Se vuoi, assegna al solido un materiale calcestruzzo (lo trovi nei materiali di default).

Step 2 – Imposta correttamente gli assi

Questo passaggio è fondamentale per il corretto comportamento del componente (vale sempre). Conviene posizionare gli assi rispetto al centro della base. Generalmente, i plinti saranno in asse con i pilastri. Così, se modifichi la dimensione in pianta, il plinto rimane centrato.

Durante la creazione di componenti è opportuno mantenere in vista la posizione degli assi definiti. Puoi attivare questa opzione cliccando l’icona “informazioni modello“. Puoi arrivare alla stessa finestra di dialogo dal menù finestra, ritrovando il comando.

Vai nella sezione componenti e spunta la casella “Mostra gli assi del componente” (figura 2). in questo modo quando selezioni un componente, visualizzerai la posizione degli assi locali.

Figura 2 - La finestra di dialogo "informazioni modello".
Figura 2 – La finestra di dialogo “informazioni modello”.

Posiziona gli assi del componente mettendo l’origine al centro della faccia inferiore. Mantieni la stessa direzione degli assi.

Figura 3 - Componenti dinamici in Sketchup - Creazione del componente di base
Figura 3 – Creazione del componente di base

Step 3 – Crea il componente Dim_Base annidato

Altro passaggio fondamentale: entra nel componente appena creato. Seleziona tutte le facce (triplo clic) e definisci un nuovo componente chiamandolo Dim_Base. Esattamente come il passaggio precedente, posiziona gli assi correttamente rispetto al centro della faccia di base.

Controlla il risultato aprendo la finestra attributi componente, come nella figura 4, qui sotto.

Figura 4 - Componenti dinamici in Sketchup - La finestra attributi componente con la vista dei due componenti in cui Dim_Base è annidato.
Figura 4 – La finestra attributi componente con la vista dei due componenti in cui Dim_Base è annidato.

Step 4 – Definisci gli attributi personalizzati Lato e Altezza

Seleziona il componente, nella finestra attributi componente clicca sul cerchietto con il “+”, in corrispondenza della voce “Aggiungi attributo”. Nella casella scrivi “Lato” e premi invio.

Ripeti definendo anche l’attributo “Altezza”, premi invio. Alla destra degli attributi immetti i valori di default, ovvero 300 per la base e 50 per l’altezza.

Sul lato destro dell’attributo Altezza, clicca sul simbolo “dettagli”. Imposta le proprietà in questo modo:

  • Unità: lascia “Predefinito Testo”;
  • Regola di visualizzazione: “Gli utenti modificano come casella di testo”;
  • Etichetta di visualizzazione: lascia Altezza (o metti per esempio H);
  • Visualizza in: lascia Testo.

Non dimenticare di cliccare sul pulsante Applica.

Figura 5 - Componenti dinamici in Sketchup - Definizione degli attributi per l'interazione con l'utente.
Figura 5 – Definizione degli attributi per l’interazione con l’utente.

Imposta gli stessi parametri per l’attributo Lato.

Step 5 – Connetti gli attributi alla geometria

Ora spostati in basso, nella finestra attributi componente, in corrispondenza del componente Dim_Base. Aggiungi gli attributi LenX, LenY e LenZ. Dopo, in corrispondenza degli attributi LenX e LenY, nella casella a destra digita = e clicca sull’attributo Lato. Vedrai comparire accanto all’uguale il testo Base!Lato. Premi invio per confermare.

Figura 6 - Componenti dinamici in Sketchup - Impostazione delle formule per la geometria del plinto
Figura 6 – Impostazione delle formule per la geometria del plinto

Che significa? Nel momento in cui l’utente cambia il testo nell’attributo Lato, la geometria si aggiorna automaticamente impostando le dimensione LenX e LenY sui valori impostati. Idem vale per LenZ che si aggiorna sul valore dell’attributo Altezza.

Da notare che LenX, LenY e LenZ fanno riferimento alla definizione degli assi “locali” del componente. Da qui l’importanza che sottolineavo in precedenza.

La formula =Base!Lato sta ad indicare che l’attributo Lato fa riferimento al componente (superiore) Base.

NOTA: per visualizzare le formule anziché i valori degli attributi – figura 6 – clicca sul pulsante in alto a destra (sotto la x di chiusura della finestra) nella finestra Attributi componente.

Step 6 – Testa il componente

Attraverso la finestra opzioni componente modifica i valori di Altezza e Lato. Se il plinto si modifica come hai previsto, congratulazioni, hai costruito il tuo primo componente dinamico!

Step 7 – Aggiungi il magrone

L’appetito vien mangiando. Entra nel componente e crea un solido sotto alla base per creare il magrone di sottofondazione. Chiamalo Base_ClsMagro. Ricordati di impostare gli assi secondo i criteri visti per gli altri, ovvero, riferiti al centro della faccia inferiore.

Figura 7 - Componenti dinamici in Sketchup - Aggiunta del magone
Figura 7 – Aggiunta del magone

Sotto agli attributi Altezza e Lato, definisci anche Sporgenza_Magrone e Altezza_Magrone. Ricorda che i nomi degli attributi non possono contenere spazi. Imposta le proprietà come visto per lo Step 4.

Puoi cambiare però l’etichetta visibile nella finestra opzioni componente come meglio credi: io le ho chiamate Altezza magrone e Sporgenza magrone eliminando il carattere underscore.

Visto che abbiamo inserito il parametro “sporgenza” come input, la formula relativa alla geometria di base del componente magrone sarà in funzione di questa. Quindi la formula corretta da attribuire a LenX sarà =Base!Base + 2*Base!Sporgenza_Magrone. Appena l’hai inserita ricordati di premere invio.

Salva il componente nella tua libreria

Non ti dimenticare questo passaggio fondamentale. Per poter riutilizzare correttamente il componente devi cliccare col destro sul componente e scegliere il comando “Salva con nome“. Questa è la procedura corretta. Non è la stessa cosa se salvi il file con cui stai lavorando!

Un tutorial sui componenti dinamici in Sketchup

Hai concluso questo primo, basilare tutorial sui componenti dinamici di Sketchup. Con queste semplici nozioni si aprono praterie immense, non credi? Già ti vedo… vuoi parametrizzare mezzo mondo!

Per continuare in ambito fondazioni, dove gli elementi in C.A. sono piuttosto semplici, potresti definire un componente per i cordoli, per le travi rovesce. Con queste nozioni sei in grado di definire la sezione. Vedremo nei prossimi tutorial come aggiungere altre funzionalità.

Puoi provare ad impostare un plinto a base rettangolare: ti basterà definire un lato A e un lato B, per esempio e procedere nello stesso modo visto. Si potrebbe pensare di introdurre un’eccentricità dell’asse… insomma, c’è da divertirsi.

Vedremo in seguito, nei prossimi tutorial, come aggiungere anche un bicchiere.

Per approfondire leggi la guida a questo indirizzo. Molto interessante anche la serie di video su youtube.

Nel frattempo scrivi nei commenti. Fammi sapere se ti interessa questa tipologia di tutorial. Dimmi se utilizzi Sketchup per la progettazione strutturale. Come fai per modellare le fondazioni?

0 0 vote
Article Rating
Massimiliano Pratelli

Massimiliano Pratelli

Ciao! Sono Massimiliano Pratelli e sono un ingegnere civile specializzato in strutture, da sempre libero professionista. Mi piace scrivere e condividere conoscenza su software e metodologie di lavoro.

Read Previous

Curvare profili e piatti con Sketchup

Read Next

Introduzione a Ruby per Sketchup

Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Federico
Federico
5 mesi fa

Complimenti Massimiliano, Tutorial davvero interessante!
Prendendo spunto da questo esempio vorrei parametrizzare l’armatura all’interno di un elemento strutturale ma devo pensare un po a come farlo, avresti qualche spunto? in ogni caso complimenti ancora!

Federico
Federico
5 mesi fa

Ciao Massimiliano, ieri sera ho ragionato un po sull’argomento e ne sono arrivato ad una conclusione: Step 1 – Creo il componente dinamico (ad esempio staffa) disegnandone l’asse, dandogli poi forma con il plug-in PB3, ovviamente parametrizzando diametro e dimensioni dei due lati e lunghezza dei ganci di chiusura . Step 2 – Replico il componente sempre con il plug-in PB3 come ho visto fare in un video tutorial. Ovviamente il tutto devo ancora provarlo, l’obbiettivo è quello di avere un qualsiasi elemento strutturale suddiviso in tre parti piuttosto che cinque dove poter settare il passo delle staffe ed eventualmente… Leggi il resto »

Marco Chiarello
5 mesi fa

Ciao Massimiliano! MI permetto di sollevare una questione, credo utile a tutti…credo che essendo due gli oggetti presenti non si possa fare a meno di parametrizzare anche le rispettive posizioni, quelle su Z in particolare. Dagli attributi che hai impostato si deduce che la Base si compenetra con il magrone, è voluto?
Non ci dovrebbe essere LenZ della Base uguale all’Altezza meno altezza del magrone? E quindi poi la sua posizione in Z pari a H_magrone?
Ciao

Marco Chiarello
5 mesi fa

A ok è all’estradosso! Dall’immagine non l’avevo capito…tutto chiaro ora! Lo sapevo che eri attento ai dettagli!!! 😉 Buon lavoro…

alessandra
alessandra
5 mesi fa

Sei un mito

fabrizio righetti
fabrizio righetti
4 mesi fa

Grazie per la semplicità espositiva, anche se conosco le procedure del componente dinamico trovo giusto questo modo passo passo di spiegare perchè si da spesso tutto per scontato, ma non è purtroppo così. Credo che la cosa più interessante sia il legame con Excel in quanto una progettazione senza una veloce verifica di massima la trovo un pelo sterire se poi dobbiamo andare a rivederla e fortuna che è parametrizzata altrimenti sarebbe un lavoro davvero doppio. Personalmente uso questo metodo ad esempio per una analisi dei carichi sia veloce che puntuale per poi applicarla al sistema di calcolo che per… Leggi il resto »

12
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x